Coltivare la Memoria europea

2017-12-28T13:32:31+01:00 28 dicembre 2017|Categories: Call|0 Commenti

Aperto il nuovo bando 2018 del programma Europa per i cittadini. 

Le misure sono Memoria europea Impegno democratico e partecipazione civica che comprende le sottomisure Gemellaggio tra città, Reti di comuni, Progetti della società civile.

Memoria Europea sostiene progetti che invitano a riflettere sulla diversità culturale e sui valori comuni europei e che riflettano sulle cause dei regimi totalitari nella storia moderna dell’Europa. In questo asse possono essere implementate anche attività che riguardino altri momenti cruciali nella recente storia d’europa. In particolare esso privilegia le azioni che incoraggiano il dialogo interculturale. Possono partecipare: autorità locali/regionali o organizzazioni non-profit, organizzazioni culturali, giovanili, educative e di ricerca, associazioni di città gemellate. Il contributo massimo per progetto è di 100.000 euro mentre la durata massima è 18 mesi.

Gemellaggi tra città intende sostenere  progetti che fanno incontrare una pluralità di cittadini di città gemellate su tematiche in linea con gli obiettivi del programma. Possono partecipare: città/comuni o i loro comitati di gemellaggio e altre organizzazioni non-profit. Il partenariato deve essere composto da almeno 2 paesi membri. Il contributo massimo per progetto è di 25.000 euro mentre la durata massima dell’incontro è 21 giorni.

Rete di comuni co-finanzia progetti di municipalità ed enti senza scopo di lucro che operano insieme su temi comuni, con una prospettiva di lunga durata, e che siano in grado di creare reti per stabilire e rafforzare la cooperazione internazionale. I progetti devono anche promuovere lo scambio di esperienze, opinioni e “buone pratiche” sui temi posti al centro del dibattito. Possono partecipare: città/comuni o i loro comitati o reti di gemellaggio; altri livelli di autorità locali/regionali; federazioni/associazioni di autorità locali; organizzazioni non-profit rappresentanti le autorità locali. Il partenariato deve essere composto da almeno 4 paesi membri. Il contributo massimo è di 150.000 euro, mentre la durata massima del progetto non può superare i 24 mesi.

Progetti della società civile supporta progetti promossi da reti di partenariato internazionali, che coinvolgano direttamente i cittadini per consentire il confronto su temi legati all’Unione Europea e alle sue politiche. Lo scopo di dar loro l’opportunità di partecipare concretamente al processo di integrazione europea. Devono essere incluse almeno due delle seguenti attività: promozione dell’impegno sociale e della solidarietà; raccolta di opinioni; volontariato.  Possono partecipare: organizzazioni non-profit, comprese le organizzazioni della società civile, le istituzioni educative, culturali o di ricerca. Il partenariato deve essere composto da almeno 3 paesi membri. Il contributo massimo è di 100.000 euro, mentre la durata massima del progetto non può superare i 18 mesi.

Maggiori informazioni sulla pagina della call.

Hai bisogno di partner per partecipare a questa o ad altre call?
Vuoi conoscere organizzazioni no profit del tuo territorio che partecipano ad opportunità di finanziamento che ti interessano? Oppure vuoi trovare professioni che possano supportarti nella realizzazione dei tuoi progetti?
Social Host è nuovo, è libero ed è gratuito: registrati subito cliccando qui e sarai tra i primi ad entrare nella community.

Scrivi un commento